Ancora un naufragio nel Mediterraneo: almeno venti morti

Ancora un naufragio nel Mediterraneo: almeno venti morti

Dalle drammatiche immagini che arrivano dal Mediterraneo non è difficile capire che quella che è accaduta è l'ennesima strage di migranti bambini nel canale di Sicilia: 31 i cadaveri recuperati dopo l'ultimo naufragio al largo della Libia.

Ci sarebbero almeno 20 morti nel naufragio di un barcone con a bordo circa 500 migranti diretto verso l'Italia, avvenuto a circa 30 miglia dalle coste libiche. In tutta l'area del Mediterraneo centrale, dove oggi, per le favorevoli condizioni meteorologiche, si registra un "traffico" intenso di imbarcazioni dirette verso l'Italia, la Guardia costiera, che sta coordinando tutte le operazioni di soccorso, sta impiegando 14 navi: quattro (un pattugliatore e tre motovedette) sono della stessa Guardia costiera. Centinaia i migranti tratti in salvo dalla Guardia Costiera italiana. Oltre duecento di loro sono finiti in acqua. Al momento non risulterebbero altri dispersi.

I migranti soccorsi si trovavano a bordo di 4 gommoni e 6 unita' in legno.