Alitalia, pubblicato il bando: offerte entro il 5 giugno

Alitalia, pubblicato il bando: offerte entro il 5 giugno

Il Sole24Ore ha tracciato anche un calendario di massima.

((Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224391, Reuters Messaging: alberto.sisto.reuters.com@reuters.net)).

La Cina, che ha da poco stretto un accordo commerciale importante con l'Italia e il governo Gentiloni, pare sia interessata anche a una fetta di Alitalia, la compagnia aerea (ex di bandiera) in svendita. Successivamente, si dovrebbe aprire la gara con la valutazione delle migliori offerte in vista della presentazione delle offerte vincolanti a ottobre.

Il problema di Alitalia sono gli aerei non abbastanza pieni che fanno languire i ricavi della compagnia aerea oggi nuovamente in cattive acque. Va inoltre risolto il nodo del ricorso alla cassa integrazione e ai contratti di solidarietà per il personale in esubero. "Ho colto anche l'occasione per invitare il commissario Gubitosi a partecipare alla 55ª assemblea di Fiavet che si terrà a Marina di Ugento il prossimo 27 maggio". Luigi Gubitosi in un'anticipazione di Report (Rai3) afferma che i commissari, di cui lui è uno dei tre, stanno "toccando tutta l'azienda dal lato costi, partendo dal costo del carburante perché ci sono dei contratti di copertura fatti a livello superiore a quelli di mercato, circa del 20% in più, e quindi stiamo cercando di sciogliere i contratti con i poteri che ha l'amministrazione straordinaria".

Si tratta di un'operazione che, secondo le stime della nuova dirigenza, farebbe risparmiare una cifra compresa tra i 100 e i 120 milioni.

"La procedura di amministrazione straordinaria non ha avuto e non avrà alcun impatto sulla operatività e programmazione dei voli Alitalia", ha detto al termine degli incontri. La norma però dice "non può essere nominato commissario chi ha esercitato funzioni di amministrazione, direzione o controllo nell'impresa insolvente, ovvero si è in qualsiasi modo ingerito nella medesima". E ora si è appena dimesso da consigliere Cai e presidente di Midco, che detiene il 51% di Alitalia. Domanda: ma non è stato lo stesso Renzi a presentare nel 2014, con tanto di retorica da boom anni Sessanta, il piano industriale di Etihad - che ha rilevato il 49% di Alitalia - come la soluzione a tutti i mali della compagnia?