Agrigento, meccanico ucciso a coltellate Il socio 29enne si costituisce a Palermo

Agrigento, meccanico ucciso a coltellate Il socio 29enne si costituisce a Palermo

L'omicidio nella tarda serata di ieri alla periferia di Agrigento, in contrada San Benedetto. Giovanni Riggio, 29enne palermitano, la notte scorsa si è presentato al cospetto degli agenti e ha detto di avere ucciso il socio in affari. Nel corso del lungo tratto di strada ha deciso di consegnarsi alla polizia al commissariato Brancaccio. A indicare il posto preciso dove era avvenuto l'omicidio sarebbe stato proprio Riggio.

Il giovane che si è autoaccusato è in stato di fermo, piantonato nei locali della Squadra mobile di Palermo.

Subito dopo l'accaduto l'uomo, che si è accusato dell'omicidio, ha chiuso l'officina e si è recato con il proprio mezzo, un furgone, a Palermo, dove ha confessato. Per aprire l'officina è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco.