Accorsi diventa un vero pilota, tra passione e marketing

Accorsi diventa un vero pilota, tra passione e marketing

Dopo aver prestato la sua voce e il suo volto agli spot pubblicitari Peugeot, l'attore Stefano Accorsi si è avvicinato al mondo del motorsport diventando protagonista del film "Veloce come il vento", fortunata pellicola dove l'attore bolognese interpreta un ex pilota tossicodipendente che per aiutare la propria famiglia si rimette al volante della sua Peugeot 205 Turbo16 da rally.

Come detto prima, Accorsi piloterà una Peugeot 308 Racing Cup, una versione elaborata della vettura stradale; questa infatti si presenta con 308 cavalli, ovvero 38 cavalli in più della versione di serie, cambio sequenziale a sei marce, impianto frenante Brembo con dischi anteriori ventilati e baffati da 370 mm, pinze monoblocco a sei pompanti ricavate dal forgiato e campana in Ergal e per finire le gomme slick.

L'AVVENTURA IN PISTA DIVENTERA' UN VIDEO DI MATTEO ROVEREGià venerdì Accorsi e Arduini saranno sul circuito di Adria, al via delle prove libere delle ore 16 e delle 18.30. L'attore ha voluto tramutare la finzione in realtà, indossando di nuovo tuta e casco per mettersi in gioco come un vero pilota.

Non bisogna sorprendersi di scoprire uno Stefano Accorsi pilota.

"Le macchine mi sono sempre piaciute, forse perché sono emiliano, forse perché ho un cugino meccanico che da piccolo mi ha insegnato tutto sul funzionamento dei motori - le parole di Accorsi ieri alla presentazione del progetto, a Pavia - durante le riprese di "Veloce come il vento" mi è stata data l'opportunità di scendere in pista con una macchina da corsa". Già ordinabile sul sito della casa francese, proposta a piloti privati e team al prezzo di 74.900 euro più tasse, la Peugeot "308 Racing Cup" sarà sviluppata nei prossimi mesi per arrivare alla configurazione definitiva all'inizio del 2018. "In queste settimane mi sono allenato seguendo le sue istruzioni e non vedo l'ora di cimentarmi in gara", spiega l'attore che incassa i complimenti, forse esagerati, dello stesso Arduini: "È un ottimo allievo, l'accostamento potrà sembrare troppo alto, ma davvero a me ricorda Schumacher per quella cura nei particolari, per la curiosità nel cercare di comprendere strumenti e componenti". E una destinata agli "ospiti" invitati da Peugeot. L'esempio più recente è 308 GTi by Peugeot Sport, una versione che rappresenta lo stato dell'arte della sportività secondo Peugeot.

Si aggiorna anche l'infotainment e ora l'iCockpit è dotato della funzione Mirror Screen (compatibile con Apple e Android) che permette al conducente di trasferire lo schermo del suo smartphone sul touchscreen del veicolo. Sulla rinnovata Peugeot 308 debuttano poi nuove tecnologie di ausilio alla guida, a partire dal regolatore di velocità adattivo, capace di far arrestare l'auto quando il traffico è intenso senza che il guidatore debba variare la velocità di crociera imposta.