A Treviso è cominciata la 90ª Adunata nazionale degli alpini fotogallery

A Treviso è cominciata la 90ª Adunata nazionale degli alpini fotogallery

La Ciaspolada del prossimo 6 gennaio diventerà dunque, attraverso numerose iniziative, il primo appuntamento ufficiale dell'Adunata Nazionale.

A margine dell'evento sportivo per tutto il mese di dicembre il comitato organizzatore, che fa capo alla Podistica Novella, sta progettando una serie di eventi in grado di avvicinare gli ospiti della valle al mondo degli alpini, come una mostra dedicata alla Tregua di Natale, che bloccò le ostilità fra gli eserciti alla fine del 1914, e alla battaglia di Nikolajewka, che vide protagonisti gli alpini italiani nel corso della Seconda Guerra Mondiale, ed una seconda esposizione concepita per celebrare quarant'anni di solidarietà alpina, intitolata "Da Gemona ad Amatrice". Non mancheranno poi i giovani dell'Ana, le donne e gli uomini della Protezione civile Ana Trento, le autorità e i sindaci. Ovviamente non mancherà il Presidente Maurizio Pinamonti, i tre Vicepresidenti e il Consiglio Direttivo Sezionale, che scorteranno il Vessillo decorato con 12 medaglie d'oro.

Altra novità per gli alpini trentini, e non solo, riguarda il Museo delle Truppe Alpine sul Dos Trento: domenica, davanti al Governatore della Provincia di Trento, Ugo Rossi, al Sindaco di Trento, Alessandro Andreatta, verrà siglato il protocollo d'intesa tra il Ministero della Difesa e l'Associazione Nazionale Alpini, per la riqualificazione e ampliamento del museo.

Oltre 150 mila persone hanno raggiunto Treviso in treno. Sono partiti martedì mattina dai Rizzi le 16 penne nere friulane che contano di raggiungere Treviso per l'inizio dell'Adunata 2017, venerdì, percorrendo 120 chilometri zaino in spalla. "L'adunata è una festa per tutti, e dobbiamo fare in modo che resti tale, ma è anche il momento in cui ci si ricorda delle fatiche che si sono affrontate".