A Torino la partita del Cuore. Appendino darà calcio di inizio

A Torino la partita del Cuore. Appendino darà calcio di inizio

La conferma della propia partecipazione la Sindaca l'ha data oggi in Sala Colonne a Palazzo Civico nel corso della presentazione dell'evento al quale hanno anche partecipato la presidente della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Allegra Agnelli, il presidente dell'Istituto di Candiolo Andrea Agnelli, il direttore generale della Fondazione Telethon Francesca Pasinelli, il direttore di Rai Uno Andrea Fabiano e il presidente del Consiglio Regionale del Piemonte Mauro Laus. La 26/esima edizione della manifestazione punta a superare il record raggiunto proprio a Torino, nel 2015, quando furono raccolti oltre 2 milioni di euro.

In campo per i cantanti ci saranno Eros Ramazzotti, Gianni Morandi, Enrico Ruggeri, Paolo Belli, Niccoló Fabi, Raoul Bova ma anche le nuove leve Benji e Fede, Briga ed Ermal Meta per la gioia dei giovani. A dare il calcio d'inizio sara' la sindaca di Torino Chiara Appendino. La Nazionale Cantanti ringrazia per la disponibilità e per la sensibilità tutti gli artisti che hanno sostenuto la comunicazione e la promozione a favore della ricerca. Si gioca per dare una speranza ai malati e una carezza ai terremotati: sulla panchina degli azzurri della musica ci sarà Sergio Pirozzi, il sindaco di Amatrice che di mestiere fa l'allenatore. A quasi un mese dalla partita, sono stati già staccati 25mila biglietti: l'obiettivo è arrivare a quota 2 milioni e mezzo di euro tra ingressi e sms solidali. "Questa è un'iniziativa unica al mondo, uno spettacolo da non perdere".

"La Nazionale Cantanti in questi 36 anni di attività - ha aggiunto Gianluca Pecchini - ha sostenuto importanti progetti con le Partite del Cuore".

Il sostegno per la ricerca " Sono felice che la Nazionale Cantanti abbia deciso di riportare a Torino la Partita del Cuore - ha detto Allegra Agnelli - confermando la volontà di organizzare con noi questo evento con cadenza biennale.

"Telethon studia le malattie rare che sono difficili da debellare come il cancro".