A.Grande torna a Manchester per concerto

A.Grande torna a Manchester per concerto

Lunedì sera a Manchester si è consumato uno degli attentati più tragici e vili della storia recente. Il produttore cinematografico Patrick Neill Millsaps, fondatore e amministratore delegato della casa di produzione Londonderry, dopo l'attentato di Manchester ha scritto una lettera divisa in tre punti, diffusa su Twitter, alla cantante americana Ariana Grande dove la incoraggia a prendersi il suo tempo per elaborare ciò che è successo dopo il suo concerto.

Ariana Grande dopo il silenzio social è tornata a parlare e lo fa sul suo account Instagram.

Il mio cuore, le mie preghiere e le più profonde condoglianze per le vittime dell'attacco di Manchester e i loro cari. Comunque offro la mia mano mano, il mio cuore e tutto ciò che posso dare a voi e ai vostri cari, se in qualsiasi modo avreste bisogno del mio aiuto.

L'unica cosa che possiamo fare adesso è scegliere come questo influisca su di noi e come vivere le nostre vite da ora in poi. Ho pensato molto a tutti i miei fans, a tutti voi, senza sosta in quest'ultima settimana. Il modo in cui avete affrontato la cosa è stato ispirante e mi rende così tanto fieri di voi che non potrete mai immaginare.

Non saremo mai in grado di capire perché eventi come questo hanno luogo poiché non è nella nostra natura, ed è per questo che non dovremmo tirarci indietro.

Non staremo in silenzio e agiremo nella paura.

Non lasceremo che l'odio vinca.

Ariana Grande in concerto
A.Grande torna a Manchester per concerto

Non voglio passare il resto dell'anno senza poter vedere, stringere e consolare i miei fans, nello stesso modo in cui loro continuano a consolare me.

La nostra risposta alla violenza deve essere un avvicinamento, aiutarci l'uno con l'altro, amare di più, cantare più forte e vivere con maggiore gentilezza e generosità rispetto a quanto facessimo prima.

"Tornerò nella coraggiosa città di Manchester per incontrare i miei fan e fare un concerto di beneficenza per raccogliere soldi per le vittime e le loro famiglie". Voglio ringraziare i miei colleghi musicisti e i miei amici per essere parte dell'amore espresso in questi giorni per Manchester. Condividerò i dettagli con voi appena tutto è confermato. Per conoscere gli amici visti online, per esprimersi. Per esprimere sé stessi. Quello che è accaduto non cambierà tutto questo.

Migliaia di persone, incredibilmente diverse fra loro, tutte lì per lo stesso motivo: la musica. Dì a tutti di andarsene per un mese e chi ti chiamerà in questi 30 giorni sarà licenziato.

La musica è fatta per guarirci, unirci, renderci felici.

Millsaps inizia dicendo che, avendo tre figlie adolescenti, Ariana Grande è "una di famiglia" e che per questo, dopo aver letto il tweet postato dalla cantante dopo la strage, sente di "dover mettere le cose in chiaro".

Noi continueremo in onore di coloro che abbiamo perso, i loro cari, i miei fan e tutti coloro colpiti da questa tragedia.