Testimoni di Geova al bando

Testimoni di Geova al bando

L'attività dei Testimoni di Geova in Russia è stata vietata. Lo riferisce l'agenzia di stampa russa Tass.

I Testimoni di Geova avrebbero così deciso di fare ricorso a Strasburgo.

Il gruppo è già da tempo nel mirino delle autorità del paese, che hanno inserito diverse pubblicazioni in una lista di letteratura estremista bandita.

I giudici di Mosca definiscono l'organizzazione religiosa come estremista.

Le paure dei Testimoni di Geova in Russia si sono avverate:con l'accusa di "estremismo" la congregazione è stata messa al bando nel territorio della Federazione in seguito a una sentenza della Corte Suprema.

I Testimoni di Geova, conosciuti per la predicazione porta a porta, rifiutano alcune delle credenze fondamentali del cristianesimo e hanno più di 8,3 milioni di membri in tutto il mondo. E nel gennaio 2017 anche anche la corte cittadina di grado superiore ha supportato questo tipo di ammonimento. La decisione è stata presa dalla Corte suprema, accogliendo una richiesta che era stata presentata dal ministero della Giustizia, che ha definito l'organizzazione religiosa "estremista". E che il bando metterà i seguaci a rischio di essere perseguiti penalmente anche se trovati semplicemente a pregare insieme.