Telecom I. sale con Vivendi e attesa conti. La view dei broker

Telecom I. sale con Vivendi e attesa conti. La view dei broker

Per quanto riguarda il dividendo, la proposta ai soci e' di distribuire una cedola pari a 0,40 euro, per un ammontare complessivo di 500 milioni di euro.

I francesi sono primo socio di Telecom e secondo azionista di Mediaset Vivendi è primo azionista di Telecom Italia con il 23,9% e secondo azionista di Mediaset con il 28,8%, quota quest'ultima acquistata con un blitz pre-natalizio seguito al contenzioso nato in estate con la mancata realizzazione dell'accordo siglato l'8 aprile 2016 che prevedeva il passaggio della pay tv Premium a Vivendi e uno scambio di partecipazioni nella misura del 3,5%. Vivendi ha archiviato il 2016 con un utile netto di 1,25 miliardi di euro, in calo del 35% rispetto all'anno precedete.

Telecom Italia ha beneficiato oggi della positiva intonazione del mercato ed è riuscito a fare anche meglio del Ftse Mib grazie a diversi fattori. A dirlo il ceo di Vivendi Arnaud de Puyfontaine all'assemblea degli azionisti della società francese in corso a Parigi. Il risultato operativo e' sceso invece del 2,9% a 1,19 miliardi. "In Telecom Italia siamo il primo azionista per rafforzare la nostra presenza in Italia - ha confermato de Puyfontaine - un mercato ad alto potenziale e in piena trasformazione che è molto importante per concretizzare il nostro progetto di campione europeo dei media e dei contenuti". "Creazione e distribuzione dei contenuti sono le due forze motrici del gruppo", ha continuato. "Vivendi - ha continuato - e' al fianco di Telecom Italia" per potenziare il suo andamento, migliorato dopo l'arrivo di Flavio Cattaneo.

Vivendi plaude infine ai risultati di Telecom Italia.

"In Italia è complicato, ma possiamo fare meglio", ha sintetizzato il presidente Vincent Bolloré, parlando con Radiocor Plus, prima dell'apertura dei lavori assembleari. Venerdì scorso Vivendi in una nota ha peraltro tenuto a sottolineare la centralità di Telecom nella sua strategia e la sua volontà di essere un azionista di lungo termine, dando quindi un'implicita indicazione sulle sue scelte. Nella grande sale dell'Olympia è scrosciato anche un applauso.