Sporting Lisbona-Benfica, scontro tra ultrà: morto un tifoso della Fiorentina

Sporting Lisbona-Benfica, scontro tra ultrà: morto un tifoso della Fiorentina

Una rissa tra tifosi avversari si è trasformata in tragedia per Marco Ficini, 41 anni, romano, tifoso della Fiorentina e appartenente al Viola club "7bello". Secondo le informazioni emerse l'uomo, tifoso della Fiorentina, sarebbe rimasto coinvolto negli scontri tra la tifoseria dello Sporting Lisbona, squadra gemellata con la Viola, e quelli del Benfica, avvenuti proprio nelle vicinanze dell'impianto. Nella zona degli scontri, dove è stato investito Ficini, sono presenti delle videocamere di sorveglianza. "E' con profondo cordoglio che voglio esprimere la vicinanza mia, dell'amministrazione comunale e della città intera alla famiglia, agli amici e alla tifoseria viola" ha detto il sindaco Dario Nardella.

Soccorso sul posto dai sanitari, è stato trasportato d'urgenza in ospedale ma è stato tutto inutile: è morto a causa delle gravi lesioni riportate. L'investitore, secondo quanto riferito, è scappato e sul caso indaga la polizia giudiziaria di Lisbona. È stata aperta un'inchiesta per fare luce sull'accaduto. La dirigenza dello Sporting Lisbona ha espresso il proprio dispiacere e le proprie condoglianze attraverso un comunicato ufficiale diramato attraverso il sito internet della squadra. Il Benfica ha assicurato "massima collaborazione con le forze di sicurezza per chiarire le circostanze di questo tragico e deplorevole accadimento". "Ci stringiamo attorno alla famiglia della vittima - ha reagito in una nota anche lo Sporting - e esprimiamo il nostro sdegno per i tragici avvenimenti di questa notte con la morte di un tifoso".