Sousa: "Samp in forma ma possiamo vincere". Giampaolo: "Concentrazione alta"

Sousa:

Alla vigilia della sfida con la Sampdoria, il tecnico della Fiorentina Paulo Sousa, ha parlato in conferenza stampa: "Siamo stati molto diretti nel cercare di vincere le partite, senza porsi traguardo". La squadra ha evidenziato una crescita e una maturazione continua nei suoi principi di gioco. Mi piacciono i suoi concetti, sia difensivi che offensivi e per questo sarà un'altra sfida con lui, con più qualità dell'anno scorso. Nella seduta di ieri, Federico Bernardeschi non ha partecipato per intero alla sessione con i compagni, rimanendo in forse per Marassi; anche Kalinic, che sembrava pienamente recuperato, potrebbe lasciare il posto a Babacar al centro dell'attacco. "Sara' una partita con loro sicuramente difficile, ma siamo anche convinti di poter raggiungere la vittoria". Ma anche la Samp è una bella realtà di questo campionato. "Certo dobbiamo raggiungere i migliori livelli individuali e collettivi per riuscirci, siamo consapevoli di questo". Nelle ultime quattro sfide sono arrivati 10 punti, ma di strada da fare per insidiare Milan ed Inter ce n'è ancora molta. "Per questo serve pensare alla partita di domani, e alla fine faremo i conti e i bilanci di questa stagione". Per me nulla è mai sufficiente. - ha spiegato Sousa - Mi piace sempre continuare a crescere. "Quello che cambia è l'organizzazione dei pasti e del sonno ma comunque dobbiamo adattarci".

Sulla difesa: "Stanno lavorando insieme nelle migliori forme individuali e settoriali, per combattere le minacce portate dall'avversario". Lavoriamo sul dominio e sulla concretezza. Cerchiamo di vincere tutte le partite, tra cui anche quella di domani. "Questo è sempre stato il mio principio di base, e lavoriamo molto sulla difesa e le transizioni difensive". All'andata abbiamo fatto quasi tutto benissimo. "La Sampdoria oggi è superiore a quella del girone di andata". "Schick? Non parlo degli avversari ".