Sostegno Mellone a Emiliano, barricate dal Pd: "Non inquinate il voto"

Sostegno Mellone a Emiliano, barricate dal Pd:

"Diciamo pure un autogoal clamoroso" è il commento ruvido di Salvatore Capone. Bisogna fare subito una scelta di livello che assicuri autorevolezza alla governance e un futuro al territorio.

Chi vuole invece "utilizzare il nostro congresso come un banco di prova per dimostrare la propria forza da noi non è gradito" hanno detto esplicitamente i rappresentati del Pd di Nardò.

Anche dall'associazione di Nardò Bene Comune è arrivata una riflessione sulle ultime dinamiche sull'asse Mellone-Emiliano in via di consolidamento. A Nardò ha vinto grazie all'alleanza con Forza Italia, a Lecce si allea con l'Udc e a Galatone con la Democrazia Cristiana.

"Però è chiaro - sottolinea - che c'è qualcuno che evidentemente ha bisogno di qualche promemoria".

Il candidato alla segreteria del Pd, Michele Emiliano, ancora sulla sedia a rotelle dopo l'intervento al tendine d'Achille, a Napoli per un incontro politico durante il quale Simone Valiante, coordinatore della mozione Emiliano in Campania, gli ha regalato un corno anti jella in ceramica di Capodimonte, 21 aprile 2017.

Ad Orvieto come a Terni e Perugia, l'Apparato di Partito è tutto schierato con Renzi, in alcuni casi in più Comitati così da garantirsi un posto in Assemblea Nazionale, mentre gli esclusi dal "banchetto elettorale" si sono coperti dietro il paravento di Orlando, saranno minoranza, questuante si, ma minoranza presente.

Insomma, per Mellone che rivendica il pregio di dire le cose alla luce del sole, senza ipocrisie, Michele Emiliano è un patrimonio della Puglia. Per Bellanova le parole del primo cittadino "inducono a pensare non che il sindaco Mellone voglia divenire un nostro elettore, ma che il sostegno significhi poi automaticamente un occhio di riguardo da parte della Regione, esplicitato per altro dallo stesso sindaco Mellone: condotta, discarica, ospedale, parco".

Ma, soprattutto, spiega Mellone, "sono un sindaco di Puglia che ha incontrato nel presidente della Regione una persona e un amministratore con cui si può collaborare splendidamente, un interlocutore credibile e affidabile per la nostra amministrazione e per la città".

Da Nardò alla vicina realtà politica di Gallipoli dove la mobilitazione a sostegno del voto congressuale del 30 aprile prossimo viene ovviamente portata avanti dal circolo cittadino del Pd e dal giovane sindaco Stefano Minerva che da sempre è stato considerato uomo fidato di Emiliano. E proprio in una messaggio inviato su Whatsapp, Mellone rivela chiaramente il suo appoggio a Emiliano.