Si chiama Code Vein il nuovo misterioso gioco di Bandai Namco

Si chiama Code Vein il nuovo misterioso gioco di Bandai Namco

Che si tratti o meno di una sfida a titoli di crafting come il celeberrimo Mario Maker, lo scopriremo solo dopo una dichiarazione ufficiale: quello che è sicuro è che il nuovo marchio registrato da Bandai Namco fan ben sperare gli appassionati. Maggiori dettagli verranno resi noti il 20 aprile.

La presentazione ufficiale doveva avvenire tra qualche giorno sulla rivista Weekly Famitsu, ma i colleghi di Gematsu hanno battuto sul tempo il giornale nipponico pubblicando la notizia in anticipo, rilasciando una serie di informazioni interessanti riguardo plot e meccaniche. Non sappiamo ancora su quali hardware girerà, ma sappiamo con certezza che si tratterà di un action-RPG, probabilmente mondo aperto con zone interconnesse così come fu per Dark Souls 1 (attenzione: mondo aperto non è da intendersi come l'Open World al quale siamo abituati). I giocatori sono i Revenant, vampiri che possiedono abilità sovrannaturali, che sveleranno la verità sul mondo lavorando insieme ai loro alleati. Una caratteristica dei protagonisti è il fatto che, per diventare Revenant, hanno rinunciato ai loro ricordi. Un Revenant che sta finendo la propria scorta di sangue si trasformerà in un mostro chiamato Lost.

L'arsenale a disposizione del giocatore sarà composto prevalentemente da armi da mischia come spade, spadoni, lance e martelli, inoltre sarà possibile esplorare le aree di gioco assieme a un compagno, forse anche in co-op.

Ovviamente non ci sono molti indizi sul contenuto, anche se probabilmente il gioco sarà incentrato sul "nutrimento", visto lo slogan ed il video.