Sfondate le barricate No Tap, blitz della polizia con le ruspe

Sfondate le barricate No Tap, blitz della polizia con le ruspe

Le operazioni di eradicazione e messa a dimora degli alberi sono state 'scortate' da più di 100 agenti di polizia arrivati sul posto sin dalle 3 della notte per garantire ai tecnici del consorzio Tap di ultimare le attività previste nel primo step dei lavori e più volte interrotte nelle scorse settimane dalla protesta degli attivisti che si oppongono al progetto del gasdotto. L'arrivo in massa di carabinieri e poliziotti è stato immediatamente annunciato sui social network facendo scattare la solidarietà da parte di decine di altri attivisti, che già all'alba hanno raggiunto la zona per rafforzare la protesta.

Sono terminate senza incidenti le operazioni di travaso degli 11 ulivi eradicati dai lotti 2 e 3 e riposti in grandi vasi nel lotto 4 del cantiere del gasdotto Tap in località San Basilio, a San Foca di Melendugno. Sono stati utilizzati due gru e cinque camion e gli ulivi sono stati tutti sistemati in un'area in fondo al cantiere, dalla parte opposta rispetto al presidio, attivo da 42 giorni.

Tolte le 211 piante ormai già trasferite, restano inamovibili solo sedici ulivi monumentali, per i quali non è arrivato il via libera dell'apposita commissione regionale, e questo vuol dire che per completare gli scavi sarà in ogni caso attendere l'autunno. Io non so se chi ha responsabilità politiche, i ministri dell'Interno e dello Sviluppo, si rende conto che un'opera del genere non può essere fatta contro il volere della popolazione. I manifestanti hanno gridato slogan contro la polizia ma non si sono segnalati atti di intemperanza oltre al semplice scontro verbale. "E noi continueremo a farlo anche dopo oggi". Infatti la stessa Tap aveva fatto presente che si darebbe dovuto procedere all'invasamento degli ulivi entro il prossimo 30 aprile come prevede la legge regionale altrimenti si sarebbe dovuto aspettare novembre. La richiesta dei manifestanti No Tap, invece, era quella che le piante non venissero eradicate così da lasciarle sul terreno.