Seconda Giornata Nazionale dedicata alla salute della donna

Seconda Giornata Nazionale dedicata alla salute della donna

Istituita nel 2015 su proposta del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, si celebra oggi per la seconda volta la Giornata Nazionale della Salute della Donna. Il tema è di rilevanza strategica per il miglioramento dello stato di salute del Paese, perché tutelare la salute femminile significa, attraverso le donne, favorire la salute di un 'intera famiglia e di tutta la collettività.

LE INIZIATIVE - Sarà allestito un 'villaggio della salute', con 35 stand dove sarà possibile effettuare visite e screening gratuiti, consulenze mediche, valutazioni nutrizionali, diagnostiche rapide, ricevere consigli di prevenzione e di stili di vita.

Gli oltre 150 ospedali distribuiti in tutta Italia (Lombardia, Lazio e Veneto le regioni più rappresentate, ma anche Campania, Sicilia e Puglia) mettono a disposizione i propri clinici con un grande sforzo organizzativo per avvicinare la popolazione alle principali patologie delle donne informandole sui percorsi di diagnosi e cura del corpo più appropriati. Madrine che prestano le loro voci, la loro immagine, la loro storia e la loro passione per divulgare il calendario della prevenzione con messaggi ad hoc per ogni fascia d'età che saranno veicolati dalle principali radio nazionali: Radio Rai, Radio Mediaset, Radio 101, Radio 105, Virgin Radio, Rtl e Rds. Interverranno, nell'auditorium del Ministero, i maggiori esperti del settore tra loro in confronto dinamico per fornire al pubblico indicazioni, approfondire conoscenze e migliorare la consapevolezza. Sarà anche l'occasione per un primo bilancio delle azioni avviate un anno fa dal Manifesto per la salute al femminile e per il punto sui nuovi Lea, i livelli essenziali di assistenza.

E chi non abita a Roma? Un impegno quotidiano a tutto campo che, attraverso équipe multiprofessionali composte da medici, psicologi, antropologi, mediatori transculturali e personale tecnico-amministrativo, affronta con professionalità e umanità la domanda di salute di tutte le donne che si rivolgono all'Istituto. L'elenco è disponibile sul sito del Ministero della Salute a questo indirizzo. I lavori della Giornata potranno essere seguiti in streaming live collegandosi al sito dell'evento www.giornatasalutedonna.it e ai canali social twitter, facebook e youtube dedicati. L'appuntamento di quest'anno è dedicato alla prevenzione e all'assistenza al femminile: dalla fase della costruzione (0-20anni) alla fase delle scelte di vita (21-50 anni) fino alla fase del cambiamento (dalla menopausa in poi).