Scontri al derby di Lisbona: tifoso della Fiorentina investito e ucciso

Scontri al derby di Lisbona: tifoso della Fiorentina investito e ucciso

Un italiano di 41 anni è morto ieri sera in Portogallo, a Lisbona, dopo essere stato investito da un'auto nei pressi dello stadio. Secondo i media portoghesi, Ficini è stato investito da un'auto in corsa.

Il tifoso della Fiorentina, come raccontato da alcuni testimoni, si era recato alle 2 e 45 del mattino insieme al gruppo "Juventud Leonina" (frangia estrema del tifo dello Sporting) davanti al "Da Luz": luogo dove le due tifoserie si sarebbero date appuntamento per lo scontro fisico. Gli inquirenti portoghesi che hanno trovato il corpo senza vita in strada verso le tre devono ovviamente ancora chiarire la dinamica dell'incidente anche se sembra che il gruppetto dei sostenitori viola non fosse coinvolto negli scontri e che stesse scappando proprio per quello.

Si trovava a Lisbona con un gruppo amici per assistere al match di questa sera tra Sporting Lisbona - squadra con cui è gemellata la Fiorentina - e Benfica. Soccorso sul posto dai sanitari, è deceduto in ospedale per le gravi lesioni riportate. Le autorità hanno aperto un'indagine per omicidio. "Alla famiglia del tifoso, lo Sporting manifesta le sue più sentite condoglianze".

Lo Sporting ha espresso cordoglio e condannato i "tragici eventi" che hanno portato alla morte dell'uomo. I tifosi viola hanno deciso che stasera contro l'Inter non ci sarà la coreografia organizzata dalla Curva Fiesole per omaggiare i "gemelli" dello Sporting, né ci saranno striscioni in segno di rispetto.