Sarah Scazzi, il suo terribile assassinio diventerà una fiction

Sarah Scazzi, il suo terribile assassinio diventerà una fiction

I lavori sono già iniziati a Manduria dove da due giorni una troupe di tecnici e regista venuti da Milano stanno girando le scene. Della realizzazione della fiction si sta occupando la produzione di 'Terzo Indizio', il programma condotto da Barbara De Rossi, ex conduttrici di Amore criminale, trasmesso ogni martedì in prima serata su Retequattro.

Il caso Sarah Scazzi, che tutti conosciamo come il delitto di Avetrana, ora è pronto a diventare un docufilm.

La produzione, per rimanere incollata al territorio, ha scelto i suoi protagonisti presso la Scenic Academy di Manduria, fra questi anche Giulia Distratis che interpreterà proprio la povera Sarah Scazzi, strangolata da zia e cugina e poi gettata in un pozzo dallo zio. Lo scopo del documentario è quello di ricostruire una storia che ha colpito, diviso e sconvolto l'opinione pubblica italiana.

La villetta dei Misseri di via Deledda ad Avetrana, luogo del delitto, sarà una abitazione situata alla periferia della città di Manduria, messa a disposizione da una famiglia che per cinque giorni vedrà la propria casa diventare un set cinematografico. L'amica con cui il giorno della sua morte doveva andare al mare in compagnia della cugina Sabrina, Mariangela Spagnoletti, è stata invece rappresentata dall'attrice Francesca Scorrano (a destra nella foto in alto), direttrice della "Scenic academy". Sarà del posto anche l'attore che darà il volto al personaggio più equivoco e pittoresco del noir. Il 21 febbraio 2017 la Corte suprema di cassazione ha condannato all'ergastolo per concorso in omicidio volontario aggravato dalla premeditazione Sabrina Misseri e Cosima Serrano, rispettivamente cugina e zia della vittima, confermando la condanna giá inflitta in primo grado e in appello dalla Corte d'assise di Taranto. Michele Misseri è interpretato da Claudio Carrozzo.