Reasons Why 2, Netflix vicina al rinnovo della seconda stagione

Reasons Why 2, Netflix vicina al rinnovo della seconda stagione

La seconda stagione di 13 reason why è quasi ufficiale. Di che si tratta?

La serie tv firmata Netflix Tredici (13 Reasons Why) è ad un passo dal rinnovo per una seconda stagione.

Beh, la risposta non è stata proprio esaustiva, diciamo che ammette che i creatori dello show sono consapevoli dei temi ed i destinatari. In diretta e stereo. Il noto portale streaming ha ricevuto moltissimi elogi circa la volontà di mandare in onda uno show dal significato così forte, ma non sono nemmeno mancate le critiche per come certi episodi di bullismo e di violenza facciano da padroni nelle scuole di tutto il mondo. In particolar modo, l'attore ha potuto spiegare il lavoro svolto nell'approfondire un personaggio apparentemente misterioso a partire da pochi dettagli: Dylan [Minnette] e io abbiamo speso molto tempo parlando della storia del nostro passato, anche perché non ci sono molte informazioni su quanto è successo prima di ciò che vedete nello show.

Chi ha risposto alla telefonata che Zach fa ad Alex, dopo che quest'ultimo gli aveva chiesto di richiamarlo subito? La data che compare nell'angolo in basso a sinistra dello schermo è 10 novembre 2017. Nelle registrazioni, Hannah spiega le tredici ragioni che l'hanno spinta a togliersi la vita.

In pratica nell'immaginazione di Clay il ragazzo incolpa se stesso per non essere stato presente nella vita di Hannah e soprattutto di non aver fatto abbastanza per cambiare le cose. Ciò che è più sorprendente è che in Italia, più di tre quarti dei figli - il 77% - è d'accordo e sostiene che sarebbe interessante parlare con i propri genitori degli show che guardano: entrambe le categorie (91% dei genitori e il 76% degli adolescenti italiani) lo vedono come un modo di creare un legame fra di loro, che possa farli sentire più vicini. È come se si domandasse continuamente se le cose sarebbero andate diversamente se le avesse rivelato i suoi sentimenti per lei. La prima stagione, basata sull'omonimo libro di Jay Asher, ha visto Clay (Dylan Minnette) ascoltare, di episodio in episodio, tutte le tredici cassette lasciate da Hannah (Katherine Langford), amica e compagna di scuola che si è suicidata prima degli eventi narrati nella serie.