Processo Corona, interrogata la compagna Silvia Provvedi. Ecco le dichiarazioni shock

Processo Corona, interrogata la compagna Silvia Provvedi. Ecco le dichiarazioni shock

Silvia Provvedi cerca di non abbattersi e di farsi forza soprattutto per non far perdere la speranza a Fabrizio Corona che, in questi giorni, sta affrontando il processo in cui è imputato per intestazione fittizia di beni. Ci vedevamo nel fine settimana ed è successo che arrivasse con buste che contenevano denaro in contanti - ha spiegato la Provvedi -.

"Tornava a casa con buste di contanti, da 5, 10, 20, anche 25mila euro. Il denaro veniva tenuto da Fabrizio in ripostiglio, acccanto a giacche e giacconi, vicino alla camera da letto". "Questo creava anche un un clima pesante per la coppia". Insieme, formano il duo Le Donatella, che ha tentato di affermarsi nell'universo musicale partecipando a X Factor 6: nonostante i giudici, sin dall'inizio, hanno mostrato grande interesse nei loro confronti e nonostante Arisa - caposquadra dei gruppi - abbia creduto fortemente nelle due cantanti, non sono riuscite a superare la quarta puntata.

Silvia Provvedi ha raccontato di quando e come ha conosciuto il suo attuale fidanzato: nel luglio 2015 a Lonate Pozzolo "dove mi ero recata per il lancio della testata di Playboy". "Mi ha detto - ha proseguito - che ha subito anche un tentativo di estorsione da lui, Sculli voleva 50 mila euro e mi sono un po' preoccupata, non era una cosa normale".

"La polizia ci mise molto ad arrivare, una quarantina di minuti". Lontana da Fabrizio Corona, però, Silvia Provvedi è costretta ad affrontare spesso dei periodi di crisi che supera con l'aiuto della sorella Giulia che non la lascia mai sola condividendo con lei non solo i successi professionali ma anche i momenti difficili. Il giorno dell'interrogario, il poliziotto Izzo mi fece delle strane domande sul patrimonio di Fabrizio, che non c'entravano niente con la bomba. "Io ero tranquilla, Izzo invece era molto agitato, ma non ero compito mio calmarlo", dice.

Anche Silvia Provvedi oggi parlerà davanti ai giudici: "Dirà la verità".

Innanzitutto è stato sentito il giornalista Gabriele Parpiglia che, sia pure in modo colorito, ha negato di sapere che Corona avesse soldi nascosti nel controsoffitto di casa di Francesca Persi o nelle cassette di sicurezza in Austria.