Prezzi benzina in aumento: ecco quanto dovranno pagare gli italiani

Prezzi benzina in aumento: ecco quanto dovranno pagare gli italiani

In vista dell'esodo di Pasqua e Pasquetta e della concomitanza con il ponte del 25 aprile, si verifica un altro rincaro dei prezzi dei carburanti. A una settimana a motivo di Pasqua, chi ha autoritario che solere la autovettura in decorrere esteriormente qualche giorno per giorno rischia che andare a finire appuntamento a una legnata.

Cresce il prezzo dei carburanti sulla rete distributiva italiana. A questo punto il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,533 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,526 a 1,558 euro/litro (no-logo 1,509). Prezzi dei carburanti che sarebbero anche più alti, stando ai dati di "Staffetta Quotidiana", che fissa la benzina al self a 1,535 euro/litro e il gasolio a 1,386 euro/litro. Il prezzo medio nazionale praticato al self, secondo "Quotidiano Energia", è di 1,533 euro/litro per la benzina e di 1,384 euro/litro per il diesel. Se invece si passa al servito, gli automobilisti devono spendere un po' di più: da 0,07 a 0,17 €.

Solo otto giorni fa si è verificata un'ondata di aumenti dei carburanti e oggi si deve registrare un nuovo aumento di Verde e Diesel. Gli aumenti sui prezzi della benzina e del diesel sono già stati osservati nei giorni scorsi e l'ultima a rivedere al rialzo le cifre è stata TotalErg che ha corretto i listini di 1 centesimo.

Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato era di 1,644 euro/litro (no-logo a 1,536), mentre per il diesel la media era a 1,499 euro/litro (no-logo a 1,384).