Poche visualizzazioni? Addio pubblicità e soldi — Nuove regole YouTube

Poche visualizzazioni? Addio pubblicità e soldi — Nuove regole YouTube

La piattaforma, data anche la sempre più pressante concorrenza di Facebook nell'ambito dei video, sta da tempo cercando di conquistarsi la fiducia di coloro che vi investono: offre metriche sempre più precise, punta sulla pubblicità che sappia trattenere gli utenti.

Spesso vengono caricati su YouTube video musicali di artisti molto conosciuti, interi film, trailer o contenuti di altri canali più popolari. Fino ad oggi, questo cambiamento ha permesso a Youtube di chiudere "centinaia di migliaia di canali" che violano le norme.

"Se un creatore originale realizza video che meritano, può raggiungere in breve tempo 10.000 visualizzazioni e iniziare a guadagnare dai suoi video". Ora, Youtube ha deciso di intraprendere un altro passo in avanti per proteggere i creatori aggiornando le soglie richieste per aderire al Programma Partner di YouTube e, quindi, iniziare a guadagnare dai video. YouTube ritiene che questa soglia darà loro la possibilità di raccogliere informazioni sufficienti su un canale per sapere se il contenuto è legittimo.

Secondo gli analisti, Youtube Tv, seppur più ricco di canali rispetto ai suoi principali concorrenti, potrebbe però avere non vita facile nel conquistarsi il pubblico per la netta differenza di prezzo rispetto a servizi online che costano meno di 10 dollari al mese. Portando la soglia a 10mila visualizzazioni, ci assicuriamo anche che ci sia l'impatto minimo per i nostri aspiranti creatori. Nelle prossime settimane verranno aggiornate le linee guida per permettere ai nuovi creativi di entrare a far parte del Programma partner di YouTube.

Con l'obiettivo di evitare che le campagne dei grandi brand appaiano accanto a contenuti "sensibili", YouTube ha annunciato che limiterà la presenza di pubblicità ai soli canali dello YouTube Partner Program che hanno più di 10 mila visualizzazioni totali tra tutti i video postati.