Pasqua: i riti della Settimana Santa a Venezia (5)

Pasqua: i riti della Settimana Santa a Venezia (5)

Le più antiche fra le superstiti sono l'Arciconfraternita di Sant'Efisio, con sede nella chiesa di Sant'Efisio, e la Congregazione degli Artieri, insediata nell'oratorio della chiesa di San Michele Arcangelo. Tanti appuntamenti religiosi, curati dalle confraternite riunite: dei Santissimi Misteri e del Santissimo Sacramento; dei Servi di Maria, di Santa Croce e del Gonfalone, dell'Orazione e Morte. E' chiamata anche la Settimana della Passione in quanto si rivive, nelle celebrazioni liturgiche, le date della passione con la quale Gesù è andato a morire in croce per pagare i peccati degli uomini.

Sono intervenuti il sindaco Nicola Sanna e l'assessore alla Cultura Raffaella Sau, che hanno voluto rimarcare il fatto che la storia delle confraternite si intrecci con la fede, la vocazione e il rispetto dei riti e che si tratti di un momento di autenticità di un'intera comunità.

Il testo, pubblicato integralmente sul sito internet www.diocesinocerasarno.it, contiene importanti riferimenti, anche pratici, per vivere i giorni della Settimana Santa. Nella chiesa di via Aurelio Saffi il 7 aprile alle 18,30 si svolgerà la celebrazione di chiusura del settenario con il tradizionale canto dello Stabat Mater.

Le opere, 10 in tutto, consentiranno di rivedere nelle immagini i momenti che si ricordano nel Giovedì Santo, nel Venerdì Santo, nel Sabato Santo e nella Domenica di Pasqua. Conclusa questa prima tappa, il corteo giunge alla Chiesa di San Domenico situata all'estremo lembo del borgo, per poi far ritorno alla stessa Chiesa dell'Immacolata. Mercoledì 12 aprile, giornata del mercoledì santo, alle 18,30 si aprirà la chiesa di Sant'Andrea, eretta intorno al XVII secolo. Al termine le statue sacre, in processione, rientreranno nelle rispettive chiese. Alle 19,15 la processione proseguirà per la cattedrale.

Il giovedì, il venerdì e il sabato, come prevede la liturgia non ci sarà la celebrazione eucaristica del mattino alle 7.30, sostituita da spazi di meditazione e approfondimento spirituale e musicale. Alle 20,15 si proseguirà per la cattedrale. Raduno in Piazza Duomo alle 10.30 con rito della benedizione delle Palme. Piazza Colonna Mariana sarà anche il luogo di incontro di tutte le autorità religiose, delle confraternite cittadine, dei Gremi, del sindaco accompagnato dalla giunta comunale.

Il vicariato urbano ha reso noto il calendario che, disposto dal vicariato urbano, vedrà ogni rito presieduto dall'arcivescovo metropolita Ignazio Sanna, con la partecipazione del Capitolo metropolitano.