Palermo, Mattarella ricorda Pio La Torre

Palermo, Mattarella ricorda Pio La Torre

Visita del presidene della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della commemorazione di Pio La Torre e Rosario Di Salvo.

Pochi minuti prima Mattarella ha assistito alla scopertura - nel cortile interno di Scienze giuridiche ed Economico-sociali a Palermo - di un busto raffigurante Pio La Torre.

È previsto anche l'intervento dei disabili che sistemeranno le carrozzine vicino all'ingresso del teatro Biondo e proveranno a farsi ascoltare dal presidente Mattarella. I disabili siciliani si rivolgeranno nuovamente al Capo dello Stato, chiedendogli di intervenire per sbloccare la situazione riguardo all'assistenza domiciliare. "Ci aiuti lei Presidente", gli hanno detto.

"L'intera attività di Pio La Torre, dal sindacato agli anni come deputato regionale, dalla militanza nel partito alla carica da parlamentare è legata da un filo rosso che ha guidato la sua azione: un profondo senso di giustizia e rispetto umano, una sete di verità e un desiderio di pace per una società che salvaguardasse i diritti dei singoli e dei deboli contro ogni abuso di prepotenza". "In una giornata in ricordo della legalità siamo qui per ricordare al presidente come garante della costituzione che la legalità e i diritti all'istruzione sono quotidianamente negati ai nostri cari - spiega Giuseppe Catalano, responsabile del coordinamento - a Mattarella chiediamo un gesto nelle sue prerogative, come inviare un messaggio alle Camere per sensibilizzarle". Ci siamo mostrati uno ad uno, e lei ci ha risposto cordialmente dicendoci che avrebbe vigilato. Legga queste righe che le abbiamo scritto, e se può ci dedichi solo qualche minuto del suo tempo.

"Sarebbe bello - proseguono - poterla incontrare per raccontarle dal vivo cosa vuol dire vivere nella nostra condizione".