Offerta di lavoro a Tolosa: due mesi a letto per 16mila euro

Per questa ragione e nella piena consapevolezza delle difficoltà connesse con una pratica che sembra semplicissima solo in apparenza, sta facendo il giro del mondo una bizzarra offerta di lavoro che prevede un compenso pari a 16 mila euro da elargire a chiunque sia disposto (previo possesso di idoneità fisica e mentale) a rimanere a letto per due mesi consecutivi. A condurre la ricerca sono gli scienziati del Medes, Istituto di medicina e psicologia spaziale di Tolosa, che stanno cercando volontari tra i 20 e i 45 anni.

Potrebbe essere il sogno di tanti ma in realtà si tratta di una ricerca molto importante che servirà per sperimentare gli effetti di un nuovo integratore alimentare per gli astronauti. Requisiti fondamentali: godere di ottima, se non perfetta salute, essere non fumatori e con un indice di massa corporea tra 22 e 27.

Il lavoro è remunerato 16mila Euro e consiste nel passare 60 giorni a letto, tenendo almeno una spalla appoggiata al materasso e svolgendo in quell'ambito ogni attività, dal mangiare all'occuparsi della propria igiene personale. Prima di iniziare l'esperimento vero e proprio, chi accetta sarà sottoposto a una serie di test per due settimane.

CONSEGUENZE. Alla fine dei 60 giorni, però, le ripercussioni sul corpo umano potrebbero essere parecchie, a partire dai problemi al sistema cardiovascolare al calo di pressione, passando per vertigini, perdita di peso, indebolimento degli arti inferiori, perdita del tessuto muscolare. Il mio cuore ha iniziato a battere a 150 battiti al minuto. "Solamente dopo averlo fatto mi hanno spiegato che nessuno dei soggetti che hanno partecipato all'esperimento aveva mai resistito in piedi per tutti i 15 minuti previsti". Il sangue mi è sceso alle gambe, irrorando le vene che durante i mesi passati a letto si erano fatte sempre più elastiche. La sperimentazione inizierà a settembre ma già ci si può iscrivere. Mentre cominciava a offuscarmisi la vista, lo staff medico ha visto i miei valori crollare e ha immediatamente rimesso il letto in posizione orizzontale.