NBA, Boston di nuovo ko. Nuggets e Hornets nei guai

Gli Oklahoma City Thunder vincono una gara emozionante ed incerta fino all'ultimo minuto in casa dei Memphis Grizzlies per 103 a 100, con il solito mostruoso Russell Westbrook che rischia di centrare la 42esima tripla doppia stagionale mettendo a segno ben 45 punti, 10 assist e 9 rimbalzi. Al T Garden netta superiorità dei Cavs che hanna battuto i Celtics 114-91: LeBron James ha trascinato i suoi con una doppia doppia da 36 e 10 rimbalzi, ma tutto il quintetto di coach Lue è andato in doppia cifra con Irving a quota 19 punti e Love in doppia doppia da 15 punti, 16 rimbalzi.

Tredicesima vittoria consecutiva per i Golden State Warriors, che superano 120-111 i Phoenix Suns. Al momento i Cavs sono in vantaggio negli scontri diretti con due vittorie e una sconfitta, quindi vincere questa notte darebbe il tie-breaker ai campioni Nba in carica in caso di arrivo a pari vittori con i Celtics. Miami vince sul parquet degli Charlotte Hornets 112-99 pareggiando il record di Indiana e Chicago con le quali si giocherà l'accesso ai playoffs (2 posti per 3 franchigie) fino all'ultima partita. Ottima prova di Goran Dragic per gli Heat, autore di 33 punti. Sconfitta invece per i San Antonio Spurs, battuti 102-95 dai Los Angeles Lakers. Oggi è Millsap l'uomo simbolo degli Hawks mentre per Horford - al secondo ritorno in Georgia - ad Atlanta ci sono solo fischi e cori di disapprovazione da parte dei suoi ex tifosi, che non gli hanno perdonato il trasferimento a Boston. Playoff ormai lontani anche per Danilo Gallinari, che segna 23 punti, ma non riesce a portare alla vittoria i suoi Denver Nuggets contro gli Houston Rockets, che si impongono 110-104 con un James Harden da 31 punti e 10 assist. Chiudono la vittoria dei Toronto Raptors sui Detroit Pistons e il successo dei Los Angeles Clippers sui Dallas Mavericks.