Napoli, Sarri: "Hamsik giocherà sempre. Lo Scudetto possiamo solo sognarlo"

Napoli, Sarri:

E' seguita poi la consueta sessione tecnico-tattica seguita dalla fase conclusiva nella quale i calciatori del Napoli hanno svolto delle esercitazioni sui calci da fermo.

"Sono d'accordo con Koulibaly: pensiamo noi a vincerle tutte per centrare il secondo posto, poi magari non si arriva secondi perché comunque non dipende solamente da noi". Da quando c'è Pioli hanno fatto un percorso ottimo. Si può sognare, non programmare. "Vogliamo fare una grande partita a San Siro, poi dal fischio finale penseremo al Cagliari senza pensare ad altro". "Piuttosto il nostro equilibrio, che va trovato in futuro, è quello di prendere una decina di gol che nell'arco di una stagione si quantifichino in punti concreti". In quei momenti dobbiamo alzare l'attenzione in maniera feroce perchè sono i momenti più a rischio. Abbiamo lasciato punti in gare dominate per 85′ su 90. "Le milanesi possono tornare al vertice, può essere più complicato ma ciò non inficia sul sogno".

MAKSIMOVIC E FUTURO - Parlando di alcuni singoli, Sarri ha detto pure: "Crediamo molto in Maksimovi?". I premi fanno piacere, ma sono cose da scrivania, io sono un uomo di campo.

"Io ho un contratto con il Napoli emi sono messo a disposizione del presidente". De Laurentiis può anche decidere di mandarmi via, me come tutti. "Non capisco tutte queste domande, sapete cose che io non so?".

ICARDI-MERTENS - "Quando si parla di giocatori così importanti è chiaro che possono incidere sulla partita in modo determinante". Ho sei ottimi giocatori di cui un fuoriclasse che è Hamsik. In assoluto questa squadra è fenomenale in attacco, deve solo subìre meno gol stupidi. Sento dire tante caz***e, come togliere un centrocampista e mettere un attaccante in più: "siamo la squadra che fa più goal.". Siamo cresciuti molto rispetto alla scorsa stagione. La mia stima per lui però non cambia, diventerà un grandissimo giocatore perchè ha fisico e tecnica. Siamo in crescita come allenamenti, Diawara dopo aver speso tanto ha avuto una leggera flessione, ma ora è tornato ai suoi livelli, Zielinski è reduce dagli europei, ha pagato la disabitudine a giocare in totale 60 partite ma anche lui è in crescita.