Napoli, rifiuta il burqa: picchiata dal marito

Napoli, rifiuta il burqa: picchiata dal marito

I carabinieri hanno arrestato a Sant'Anastasia, in provincia di Napoli, un marocchino di 51 anni per aver preso a calci e pugni sua moglie 28enne, secondo lui "colpevole" di non voler indossare il burqa. Lei si rifiuta. E allora giù schiaffi e pugni, che le procurano lesioni al volto.

L'uomo è accusato di sequestro di persona, minacce aggravate e maltrattamenti in famiglia.

Dopo l'ennesimo litigio, sono intervenuti i carabinieri della stazione di Sant'Anastasia, che hanno arrestato l'uomo. Poi, per impedirle di chiedere aiuto, l'aveva chiusa nel bagno, dal quale la donna era comunque riuscita a uscire. All'arrivo dei carabinieri la giovane ha raccontato di essere stata picchiata dal marito.