Modenese ferito da un microfono Arriva la telefonata di Pelù

Modenese ferito da un microfono Arriva la telefonata di Pelù

"Prometto che dai prossimi concerti mi farò scotchare meglio il microfono così quando lo farò girare alla velocità del drone non si staccherà e non rischierò di ammazzare qualcuno sugli spalti".

Dodicimila le persone presenti al concerto dove il lancio del microfono è solo una delle tante gaffe di Piero Pelù.

Tantissimi, durante un concerto del loro beniamino, farebbero di tutto per riuscire a strappare una foto, un gesto, persino uno sguardo al cantante sul palco, eppure un giovane, colpito per sbaglio da un microfono, ha ben pensato di fare causa a Pierò Pelù. La storia arriva dal signor Roberto Moncata, ristoratore modenese che si trovava al concerto con amici e che ha raccontato quanto gli è accaduto a La Gazzetta di Modena. Cosa è accaduto? In pratica il cantante mentre intonava il brano Tex, con il microfono a filo mimava un atteggiamento da cow-boy ruotandolo in aria.

Poche ore fa il responsabile comunicazione della band ha rilasciato una dichiarazione che conferma che si è arrivati ad un epilogo positivo: "In merito all'accaduto di venerdì sera (31 marzo), durante il concerto dei Litfiba al Mediolanum Forum di Assago (Milano), si precisa che Piero Pelù ha già contattato il Sig".

E riguardo alla denuncia annunciata, Moncata spiega che, nel caso dovesse andare avanti esi arrivasse ad un risarcimento, non lo terrebbe certo per sè."Oggi 2 aprile - dice - è la giornata dedicata agli autistici, per cui ho deciso che eventuali cifre le donerò all'associazione Aut Autdi Modena che si occupa di queste persone". Se avessi guardato il palco quel microfono poteva finirmi in piena faccia e causare danni grossi. "La cosa mi ha fatto piacere e se ci saranno le scuse le accetterò".

Sui social in molti hanno accusato Moncata di voler approfittare della situazione per ottenere più notorietà per sé e per il suo locale, ma lui ha negato categoricamente: "Chi mi conosce sa che non cerco notorietà e non sono così meschino".