Lufthansa: acquistare Alitalia? No, grazie

Lufthansa: acquistare Alitalia? No, grazie

La compagnia tedesca, che in molti hanno visto come la possibile ancora di salvezza, si chiama fuori senza mezzi termini dai giochi. Tra queste l'interesse da parte di un altro vettore a diventarne azionista. "Non ci apprestiamo ad acquistare Alitalia", ha dichiarato il direttore finanziario Ulrik Svensson in merito alle indiscrezioni di stampa che parlavano di un interessamento nei confronti della compagnia italiana.

Non è interessata a comprare nessun asset Alitalia anche la compagnia low cost Norwegian Airlines, come riferisce il ceo Bjoern Kjos.

Ci sono infatti da prendere in esame anche i rigidi criteri che detta Bruxelles per la questione e che non lasciano grandi spazi di manovra. Peter Bellew, amministratore delegato della compagnia asiatica, ha spiegato all'agenzia Reuters che vorrebbere da 6 a 8 Airbus A330-200, che oggi volano con la livrea tricolore. Il miliardo di costo cui fece riferimento il ministro per lo Sviluppo economico, Carlo Calenda, prima del referendum, faceva riferimento a un complesso di spese più largo del semplice mantenimento della "continuità aziendale" (ammortizzatori sociali, per esempio, nella fase di liquidazione vera e propria).

Luigi Di Maio ritiene che si debba partire da un nuovo piano industriale. "Ethiad era disponibile a investire cifre significative ed è molto grave che questo sia stato vanificato dall'esito del referendum" ha aggiunto Messina. Secondo Calenda - che avrebbe in questo modo irritato e non poco il candidato alla segreteria Pd Matteo Renzi - "Il management operativo ha sbagliato moltissimo, anche con una certa dose di arroganza ma questo non vuol dire che ci sia la possibilità di tornare ad un management pubblico che non mi pare abbia fatto meglio nel corso degli anni". Una soluzione alla tedesca che potrebbe procedere insieme alle procedure di commissariamento, con l'obiettivo di arrivare a ottobre grazie al prestito ponte che l'Italia si sta apprestando a realizzare. Andando sul sito della compagnia, non si avvertono anomalie. Gli aerei di proprietà sono soltanto un terzo dei 120 al momento in dotazione.

Repubblica oggi scrive che Intesa sta lavorando a un nuovo progetto su Alitalia dopo la bocciatura da parte dei dipendenti del preaccordo stretto fra azienda governo e sindacati.

La banca senese ha creato rapporti di custodia e amministrazione titoli dedicati esclusivamente agli investimenti dei Piani di risparmio esentasse. I ricavi sono cresciuti dell'11% a 7,69 miliardi, battendo le attese del mercato ferme a 7,31 miliardi.