Lione-Besiktas, inizio ritardato per scontri e lancio di petardi

Lione-Besiktas, inizio ritardato per scontri e lancio di petardi

La squadra di Mourinho in vantaggio con Mkhitaryan al 37' si è fatta raggiungere da Dendoncker all'86'. Il direttore di gara è stato prima costretto a posticipare il fischio d'inizio a causa del continuo lancio di petardi dei tifosi ospiti che hanno costretto i sostenitori francesi ad entrare in campo per ripararsi e poi dare il via alla gara con circa un'ora di ritardo. Incidenti erano già scoppiati nel tardo pomeriggiodavanti allo stadio tra i tifosi del Besiktas e le forzedell'ordine. Ci sono stati alcuni feriti tra cui uno steward. Gli scontri tra frange di tifosi esagitati e polizia sono, purtroppo, all'ordine del giorno, ma non capita spesso di assistere a fughe del genere da parte del pubblico.

Dopo alcuni minuti, i tifosi turchi hanno terminato il lancio di oggetti e con calma i poliziotti in assetto anti-sommossa sono riusciti a far tornare ai loro posti i tifosi del Lione, supportati anche dal presidente del club francese Aulas che è andato personalmente a parlare coi supporters e ha preso posto con loro sulle gradinate.

Per quanto riguarda le scelte di formazione, Bruno Genesio dovrebbe schierare i suoi con un 4-3-3: Jallet e Morel dovrebbero giocare come terzini, Tolisso, Darder e Ghezzal comporranno il trio di centrocampo; il tridente d'attacco dovrebbe essere formato da Fekir, Lacazette e Valbuena.