KI Group torna in utile nel 2016 ma non distribuisce dividendo

KI Group torna in utile nel 2016 ma non distribuisce dividendo

Piu' in dettaglio i ricavi, diminuiti del 10% a cambi correnti, hanno accusato un ribasso del 13% sul Canale Retail (-14% a cambi correnti), attestandosi a 2,6 miliardi, e una crescita del 15% sul Canale Wholesale (+13% a cambi correnti), per un giro d'affari a 504,4 milioni.

Nel corso dell'anno il gruppo ha generato un importante flusso operativo di cassa per 632 milioni (368 mln nel 2015), grazie anche all'efficiente gestione del capitale circolante netto, in particolare alla consistente riduzione del magazzino. Posizione Finanziaria Netta negativa per Euro 8,2 milioni (negativa per 6,9 milioni al 31 dicembre 2015).

Le licenze vedono ricavi in crescita del 3%, con andamenti positivi sia per eyewear che per fragrances e royalties che raggiungono 45 milioni.

Dal punto di vista geografico, l'Europa ha registrato una flessione del -5% a cambi costanti rispetto al 2015. Il mercato americano ha subito un calo del12% a cambi costanti. Il Middle East, infine, è in calo del -10% a cambi costanti. Alla prossima assemblea verra' proposto un dividendo di 0,12 euro per azione, in crescita rispetto agli 0,11 del 2015.

"Il 2016 ha rappresentato per il Gruppo Prada uno sfidante anno di transizione, ciò non di meno sono stati conseguiti risultati soddisfacenti e in linea con le attese del mercato", ha dichiarato Patrizio Bertelli, CEO di Prada. La strategia retail si e' spostata dall'espansione geografica all'ottimizzazione del network, nonche' alla sua integrazione digitale. "Con questi obiettivi abbiamo costituito un nuovo team che con la propria esperienza contribuirà a innovare la strategia digitale del gruppo", ha proseguito Bertelli.