Juventus, il ruggito di Bonucci: "sorteggio Champions? Ecco cosa dico"

Juventus, il ruggito di Bonucci:

Ma era questa la partita che dovevamo fare. "La qualificazione col Barça conferma che siamo una grande squadra", ha detto Bonucci a Mediaset Premium. Si poteva giocare un giorno intero senza prendere gol. Credo però che alla fine siamo stati bravi in tutto tranne nell'altro passaggio. "Festa? Niente festa, andremo a cena, questo è un momento clou, non bisogna mollare nulla". Siamo stati bravi a rimanere compatti, grazie alla grande corsa degli esterni, una grande prova da grande squadra. Se oggi abbiamo questa convinzione, è perché abbiamo avuto la bravura di battere una grande squadra come il Barcellona, altrimenti avremmo avuto ancora dei dubbi: ad oggi la nostra autostima è salita di molto. "Saranno due grandi semifinali, vogliamo andare a Cardiff e abbiamo la consapevolezza di potercela fare".

"Chi temo per il sorteggio di venerdì?" La domanda va fatta alle tre che non ci vogliono incontrare, una vale l'altra. Comincia a spingere forte la squadra di Luis Enrique da metà frazione in avanti, ma le iniziative di Messi e compagni sbattono puntualmente contro il muro eretto dalla coppia centrale, con la fortuna a baciare in fronte i bianconeri nei momenti in cui non ci arrivano Bonucci e Chiellini: vedere fallire occasioni alla Pulce o a Neymar non è cosa che capita tutti i giorni, così come non è regola ma eccezione non avere notizie di Suarez per novanta minuti più recupero. Nessuna preferenza per il sorteggio delle semifinali. "Non lo so, quella che deciderà Dio sarà quella giusta". "Complimenti alla Juventus per l'accesso alle semifinali di Champions League" scrive il club catalano. I nomi: Real Madrid, Atlético Madrid e AS Monaco. Reti di Mbappé, Falcao, Reus per il momentaneo 2-1 ed infine Germain.