Inzaghi: "Var? Favorevole. Ma decidere in 20 secondi"

Inzaghi:

Se la squadra di Simone Inzaghi - che ha iniziato la conferenza stampa della vigilia ricordando il ciclista Scarponi, scomparso tragicamente nella mattina di sabato - vuole tenere a distanza la concorrenza e avvicinarsi sempre più alla qualificazione all'Europa League, dalla sfida con i siciliani non si può uscire che con i tre punti. Ho rivisto quello che volevo dalla squadra, con i tre punti avremmo trascorso una Pasqua migliore. Proprio il macedone sembra l'unico (insieme al capitano Rispoli) ad essersi conquistato la fiducia e l'affetto dei tifosi, che in settimana hanno tempestato squadra e società sui social.

Se la Juventus andasse in finale di Champions League, la gara di Coppa Italia tra i bianconeri e la Lazio verrebbe anticipata rispetto alla data attuale del 2 giugno. Tiferò per la Juve in semifinale. Ho letto le dichiarazioni del mister del Palermo, faranno una formazione per metterci in difficoltà, ma troveranno una Lazio con fame e con tanto furore agonistico. Schiererò una formazione che mi possa permettere di vincere una gara fondamentale. "Ci sarà tempo, a noi sicuramente complicherebbe un po' la situazione".

CASO CATALDI - In settimana, si è parlato molto dell'esultanza di Cataldi dopo il 2-2 di Pandev che ha scatenato l'ira dei tifosi: "Non so come mi sarei comportato, anche se non ho visto la scena perché ero dall'altra parte".

Ci sono chance per Crecco? A sinistra abbiamo anche altre soluzioni e valuterò domani chi partirà. "Vedremo anche il modulo, dobbiamo ancora valutare con calma". Ora con Sassuolo e Genoa abbiamo preso gol al primo tiro in porta degli avversari. "Si merita tutto quello che sta ottenendo da allenatore". C'è stata un pò di casualità, ma le squadre prima facevano più fatica a farci gol. Solo così si può pensare ad un risultato positivo.

FUTURO - "Leggo anche io i rumors sul mio conto, però ora quello che mi preme di più è il finale di stagione". "I tifosi ci stanno aiutando, domani speriamo in uno stadio degno - dice Inzaghi -. Spero che i veri laziali che domani saranno a Roma vengano allo stadio perché abbiamo bisogno di lui". Il Venezia aveva un girone molto tosto e devo fargli i complimenti; è stato umile e questa è una caratteristica che non gli è mai mancata. Questa umiltà gli ha fatto scattare la molla di accettare un progetto in Lega Pro, dopo 25 anni in Serie A e tanti trofei conquistati da protagonista. È sceso in Lega Pro e ha vinto il campionato con la miglior difesa.