Higuain mastica amaro: "Napoli, non mi aspettavo gli insulti"

Higuain mastica amaro:

Massimiliano Allegri torna sulla gara di domenica sera al San Paolo contro il Napoli alla vigilia del secondo atto dell'interminabile sfida tra bianconeri e azzurri.

Differenziato per Reina e Tonelli. "Stasera i fischi erano inevitabili, ma col tempo passerà", ha confermato Sarri. A calmare le acque e tranquillizzare tutti, ci ha pensato l'agente di Hamsik, Martin Petras, intervenuto ai microfoni di Radio Crc, durante il programma Si Gonfia la Rete. "Il Napoli può farcela, la consapevolezza della propria forza il Napoli ce l'ha". Se il dispiacere raddoppiasse, quindi due gol di Higuain, la quota salirebbe invece a 7 volte la posta.

Clima atteso? "I tifosi sono stati correttissimi domenica. Nel calcio esistono l'attacco e la difesa, abbiamo affrontato il Napoli che gioca in maniera simile al Barcellona e questo ci aiuta anche in ottica Champions". All'interno dello stadio c'è stata una bella atmosfera, c'è da fare i complimenti della Questura per come si è organizzata la trasferta. Un'accoglienza in qualche modo prevedibile, viste le ben note vicende estive e la grande attesa che il pubblico partenopeo nutriva nei confronti della partita, ma che forse lo stesso attaccante argentino non si attendeva del tutto, come avrebbe confessato ad un amico nel corso di una conversazione riservata svelata stamane da Il Mattino: "Ho dato tanto a questa squadra e a questa città, non mi aspettavo tutti questi insulti", avrebbe detto Higuain in confidenza subito dopo la fine del match. L'idea di gioco del Napoli non cambierà.