Hamilton: "Sogno una battaglia in pista con Vettel"

Hamilton:

Il lavoro sta procedendo nel modo migliore.

Si è anche tolto quale sassolino dalla scarpa, in merito alle eccessive critiche rivolte alla Ferrari lo scorso anno: "La stagione 2016 non è stata così negativa, ci sono state tante gare in cui non è girata per il verso giusto, ricordo un anno migliore di ciò che viene descritto", anche se, ad opinione dello scrivente, alcune meritate e dirette anche a Vettel proprio in occasione della malsana partenza nella scorsa edizione del GP di Cina. "E' solo la prima gara ma e' il miglior modo per cominciare", ha aggiunto Vettel.

Se sei soprannominata la perla d'Oriente, allora, non puoi deludere le aspettative della gente, motivo per cui, quando la Formula1 ha deciso di sbarcare nella periferia di Shanghai, hanno realizzato un circuito che brutto non lo è di certo. La Ferrari attaccherà di nuovo? Caratteristiche che saranno importanti anche per verificare se veramente queste F1 sono "anti" sorpasso o pure no: all'Albert Park non è mai stato facile sorpassare, dovrebbe esserlo di più a Shanghai, dove il pubblico spera di vedere più sorpassi rispetto alla prima gara, che in questo senso ha regalato ben poco.

Cosa ne pensi del coinvolgimento dei fan nello sviluppo della Formula 1?

Elencati tutti i possibili motivi d'interesse, bisogna però sottolineare che per seguire il Gran Premio della Cina si dovrà fare i conti con le sei ore di fuso orario che separano Shanghai dall'Italia.

E per quanto riguarda il tuo rapporto con la SF70H?

Vorremmo tanto rivedere il pilota australiano bere dalla propria scarpa dopo l'esecuzione degli inni nazionali: sono quasi sei mesi che non succede. Hai tratto dei vantaggi durante i test? La vittoria di Sebastian Vettel di due settimane fa rappresenta una grande iniezione di fiducia per la squadra e per la speranza di un campionato finalmente combattuto e non dominato dalle frecce d'argento come accaduto negli ultimi tre anni. E cosa ti aspetti dalla Mercedes? Anche il compagno di scuderia Max Verstappen non vede l'ora di correre in Cina: "mi piace sempre tornare qui, è un posto speciale ed è una pista molto bella". A Melbourne vincere è stato fantastico, soprattutto per dare credito al lungo inverno passato ad affinare la monoposto.