Google PAX, pace tra i produttori di dispositivi Android

Google PAX, pace tra i produttori di dispositivi Android

Come detto in apertura, gli accordi siglati da chi decide di aderire al programma sono riconducibili esclusivamente ai brevetti software (applicazioni Android e Google) e non a quelli hardware, spesso finiti nelle aule di tribunale (si pensi ad esempio alla vicenda Apple vs. Samsung, giusto per citare un caso).

Attraverso un comunicato ufficiale sul proprio blog, Google ufficializza una nuova iniziativa, chiamata PAX, che avrà lo scopo di facilitare lo sviluppo di app, dispositivi mobili e di decretare la fine delle battaglie legali generate dall'utilizzo dei brevetti, almeno per quanto riguarda il panorama Android. L'obiettivo di Google è chiaramente quello di rendere Android una piattaforma ancora più aperta e libera. Le aziende che si uniranno a questo progetto, in pratica, daranno l'assenso affinché i brevetti condivisi possano essere utilizzati anche da altre compagnie senza che vi sia alcuna citazione in giudizio. Dopo Moon+ Reader Pro, YoWindow Meteo, Aqualert No Ads, Smart Launcher Pro, Poweramp Full Version Unlocker e Water Drink Reminder Pro (queste sono le app più interessanti e/o particolari proposte nel corso dei mesi nella periodica offerta che viene rinnovata settimanalmente da diverso tempo), stavolta è il turno di Camera ZOOM FX Premium.

Il gruppo formato da Google si chiama Networked Android Cross-License ed è stato abbreviato in PAX e nel quale fanno parte nomi come: Samsung, LG, HTC, Foxconn, Coolpad, bq, HMD Global e Allview, ma sicuramente ne entreranno a far parte molti altri. Il sistema operativo di Mountain View, del resto, è già una piattaforma open-source che registra numeri impressionanti coinvolgendo oltre 400 produttori e 500 operatori che solo nell'ultimo hanno sono riusciti a realizzare più di 4000 dispositivi con oltre 1.6 miliardi di utenti attivi. I termini dell'accordo non sono stati tuttavia rivelati: gli obblighi in capo a ogni singola azienda sono stati mantenuti segreti e i dettagli della partecipazione al progetto PAX sono del tutto ignoti.