Giornata cannabis. Radicali: Cappato fermato a Milano

Giornata cannabis. Radicali: Cappato fermato a Milano

Al termine della semina proibita, Cappato è stato identificato dalla polizia che ha sequestrato alcuni dei semi distribuiti ai passanti.

Cappato ha spiegato ai giornalisti la campagna di legalizzazione della cannabis sostenuta dai Radicali, mostrando la bustina (con lettera di accompagnamento) contenente il seme a disposizione di tutti per consumare da sé senza rivolgersi alla criminalità. Un appello è stato formulato anche perché il Consiglio regionale lombardo discuta un progetto di legge sulla cannabis terapeutica già depositato ma fermo. Prenderanno parte all'iniziativa Antonella Soldo, presidente di Radicali italiani, Barbara Bonvicini, segretaria dell'associazione Enzo Tortora - Radicali Milano e Marco Cappato, tesoriere dell'Associazione Luca Coscioni. Ma a fare scalpore sono state anche le dichiarazioni del sindaco di Milano, Beppe Sala: "Uno spinello?"

Si è aperta tra le polemiche la seconda edizione del "4.20 Hemp Fest", festival sulla Cannabis che si svolge ai Lambretto studios di Lambrate, a Milano. "Se ho fumato spinelli?" Contro la semina in piazza si sono schierati anche i genitori del Moige (Movimento italiano genitori), che hanno chiesto al prefetto di proibire l'iniziativa. Sulla vicenda si è invece scatenata l'ira della Lega Nord che chiede interventi delle istituzioni per controlli.