Gb: Carlo e Camilla a Roma, nel pomeriggio da papa Francesco

Gb: Carlo e Camilla a Roma, nel pomeriggio da papa Francesco

Si è appena conclusa la giornata di full immersion a Firenze di Carlo e Camilla d'Inghilterra.

I reali britannici hanno regalato al Pontefice un grande cesto di prodotti della tenuta privata di Highgrove. "Veramente buone", ha aggiunto Camilla.

Il Principe di Galles e la Duchessa di Cornovaglia, Carlo e Camilla, hanno avuto oggi la possibilità di incontrare, al Teatro del Sale di Firenze, un gruppo di produttori che, su invito di Carlo Petrini, presidente di Slow Food, e di Fabio Picchi, patron del Cibreo, sono arrivati dalle zone terremotate di Lazio, Umbria e Marche e dalla Toscana per incontrare le Altezze Reali e raccontare loro i propri luoghi e le tradizioni che li popolano.

Dando poi i suoi testi, l'Enciclica e le due Esortazioni apostoliche, Francesco ha detto: "Questi sono lavori miei". "Sono in inglese?" ha chiesto Carlo. Il Papa, ridendo anche lui: "Sì". "Un dono generoso", ha ringraziato il principe, che ha ricevuto ancora una piccola scultura che riproduce un ramo di ulivo in bronzo, "per significare un augurio di pace", ha spiegato Papa Francesco leggendo ad alta voce la scritta incisa: "Ovunque andrai sarai un uomo di pace".

Carlo era accompagnato da un delegazione di 15 persone, tra le quali il ministro per gli affari europei e il Commonwealth.

Giacche a vento fatte al 100% con lana, abiti dall'eleganza inaspettata, mantelle e gilet, giacche e maglie leggerissime: per Carlo e Camilla è stato un viaggio da Biella a Prato attraverso l'Italia che produce l'eccellenza tecnica, un viaggio organizzato col supporto delle fiere di settore Ideabiella e Pitti Immagine Filati.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.