Gasdotto Tap: il Tar blocca il cantiere

In particolare la Regione aveva chiesto l'annullamento - previa sospensione - delle Note del Ministero dell'Ambiente con cui è stata dichiarata pienamente ottemperata la prescrizione 'A44', riferita alla cosiddetta fase 0 dei lavori, autorizzando TAP all'espianto degli Ulivi ricadenti nell'area interessata dal cantiere.

Il Tar ha esitante l'potere dei provvedimenti gravati, nei limiti precisati sopra, sopra indugio della dibattimento dell'invocazione proteggere sopra Sala tra Suggerimento fissata attraverso il 19 aprile 2017.

Prima le proteste, i blocchi stradali e i tentativi di forzare il presidio delle forze di polizia, adesso il Tar del Lazio. Lo ha deciso il Presidente del TAR del Lazio in un decreto con cui ha accolto l'istanza della Regione Puglia.

Un primo stop ai lavori del gasdotto Tap e all'espianto di ulivi nell'area del cantiere di Melendugno nel Salento.

Quella del 19 aprile è una scadenza molto prossima, ma che consente comunque di tirare un sospiro di sollievo e di sancire una sorta di tregua pasquale dopo due settimane scandite da tensioni, qualche disordine e molte manifestazioni contro il gasdotto progettato da Tap che, come ha confermato il ministro allo Sviluppo Economico, Carlo Calenda, rimane strategico e da realizzare nei tempi previsti. "Non mancate", ha scritto su Facebook il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, commentando la decisione del Tar. La notizia è stata diffusa dal sindaco di Melendugno, Marco Potì, dietro comunicazione della stessa Regione. La recinzione risulta assente e priva di materiale metallico, forse per l'attività degli attivisti che si oppongono alla realizzazione dell'opera.

Sotto osservazione anche la confusione interno alle competenze sulla prescrizione A44 che Tap avrebbe dovuto ottemperare in merito all'espianto dei 211 ulivi: l'autorizzazione fornita dagli uffici regionali potrebbe non essere sufficiente senza una conferma ufficiale del Servizio Ecologia della Regione. Al momento, però, le operazione di messa a dimora degli ulivi in grandi tinelle sono ferme.