Fresno, "non è terrorismo"

Fresno,

Raggiunto da alcuni agenti il killer è stato quindi bloccato e - raccontano i testimoni - avrebbe urlato più volte 'Allah Akbar', Dio è grande. Ha poi sparato anche contro il guidatore di un camion di una società elettrica californiana e contro un passante in centro.

Le autorità di Fresno non ritengono che sia da collegarsi al terrorismo di matrice islamica il gesto di Kori Ali Muhammad che ha ucciso tre persone, bianche, nei pressi di una chiesa cattolica della città della California. 'Allah Akbar' è la stessa espressione postata dall'assassino su Twitter, mentre, sempre gli investigatori, nel profilo Facebook dell'uomo sono hanno trovato frasi contro il governo e contro la razza bianca. Infine ha sparato contro un altro uomo che, fortunatamente, è rimasto illeso. Tutte e tre le vittime erano bianchi. L'attacco è iniziato intorno alle 10.45 ora locale, quando Kori Ali Muhammad - che era già ricercato per un omicidio della settimana scorsa - ha sparato usando una grossa pistola a un uomo seduto in un furgone parcheggiato. Dell'indagine si occupa anche l'Fbi. La polizia ha riferito che in un minuto sono stati esplosi 16 colpi d'arma da fuoco. Secondo il capo della polizia l'uomo avrebbe sparato a caso. Adesso il killer sarà sottoposto ad una serie di esami medici, per verificare l'eventuale presenza di disturbi mentali. "Le vittime della sparatoria sono state scelte a caso", ha affermato la polizia, sottolineando come in passato il killer sia stato coinvolto in guerre tra gang.