F1, qualifiche Gp Cina 2017. Vettel: "Secondo posto? Possiamo ancora migliorare"

F1, qualifiche Gp Cina 2017. Vettel:

Dal 2004 a oggi il Gran Premio della Cina c'è sempre stato: la scuderia che ha vinto più volte (4) è la Ferrari, l'ultima volta nel 2013 con lo spagnolo Fernando Alonso. Manca qualcosina ancora nelle prime curve, per questo ho perso tempo in quel settore.

C'è Sky a consentire di vedere in streaming prove libere, qualifiche, warm up e gare della Formula 1. In caso di pista bagnata sperimenteremo anche la partenza dalla griglia, novità del regolamento 2017, con tutte le incognite del caso sullo stacco frizione e l'aderenza disponibile.

Lewis Hamilton in pole position nelle prove ufficiali del Gp di Cina di Formula 1. Si rinnova dunque il duello tra quelli che sembrano i due piloti migliori di quest'anno, coloro che lotteranno fino alla fine per aggiudicarsi l'ambito trofeo. Bottas si inserisce in seconda posizione, ma Vettel guasta la festa Mercedes e - per un solo millesimo - conquista la prima fila. Soltanto quinto Ricciardo, staccato di oltre un secondo rispetto al miglior tempo di Lewis. "Spero di continuare a contribuire in qualcosa che finirà nei libri di storia per questo team". Al suo fianco, il pilota australiano avrà Felipe Massa, sesto. In quarta fila la Renault di Nico Hulkenberg e la Force India di Sergio Perez. Tantissimi eventi di ogni sport (calcio, tennis, basket, volley, rugby, pallamano, hockey, cricket) sono visibili in diretta streaming gratis per gli utenti del sito web di Bet365. Nella Q2 il più veloce è stato Kimi Raikkonen, a dimostrazione che la Rossa comunque c'è e va molto forte. Terzo posto per Valterri Bottas, a 3 decimi dalla pole provvisoria. Hamilton è stato eccezionale, ma a sentire Seb, la pole della Cina non era poi così lontana. Gli altri? Distacchi enormi. Raikkonen è stato il più veloce nella seconda sessione. Anche Red Bull ha diversificato il lavoro tra i due piloti con Ricciardo che si è concentrato a girare con poca benzina mentre Verstappen lavorato, prevalentemente, con tanto carburante. Ma deve rendersi conto di non essere ancora un pilota in grado di poter fare la differenza. Se non altro non sarà necessario sostituire il motore per la gara di domani.