Egitto: decine di morti per due attentati contro chiese dei copti

Egitto: decine di morti per due attentati contro chiese dei copti

Le vittime, secondo quanto riporta l'emittente Al Arabiya sono almeno 25.

Sino a pochi minuti prima dell'esplosione, nella chiesa si trovava il Papa copto Tawadris che aveva celebrato la Messa. Intanto la polizia, riferisce il quotidiano al-Ahram Arabic, ha disinnescato anche due ordigni esplosivi nella moschea Sidi Abdel Rahim di Tanta.

Strage nel giorno della Palme.

Una fonte della sicurezza egiziana ha detto che l'esplosione è stata provocata da un ordigno esploso all'interno della chiesa. Il bilancio è di ventuno morti e 69 feriti ed è stato diramato ufficialmente da un portavoce del ministero della Salute egiziano, Khaled Megahed. Il comandate delle forze di sicurezza è stato ucciso tentando di fermare il kamikaze che ha colpito davanti alla chiesa.

I copti, circa il 10 per cento della popolazione egiziana, sono finiti più volte nel mirino dell'Isis. I cattolici copti sono stati colpiti mentre erano riuniti in preghiera.

I media egiziani hanno riferito che almeno 40 persone sono rimaste ferite.

Francesco sarà l'Egitto il 28 e 29 aprile, nel programma della visita ci sono incontri con lo stesso Tawadros II, patriarca della Chiesa Copta di Alessandria, con il presidente al-Sisi e con il leader religioso sunnita Ahmad al-Tayyib.