EA7 Milano Marathon: solito dominio keniano, ma è festa per 25 mila

EA7 Milano Marathon: solito dominio keniano, ma è festa per 25 mila

Nello stesso giorno della Maratona di Roma (qui per il resoconto) si è disputata anche la EA7 Milano Marathon 2017: una scelta discutibile dal punto di vista organizzativo - non sono mancate le polemiche a distanza tra il sindaco della Capitale Virginia Raggi e il direttore di corsa della metropoli lombarda Paolo Bellino - ma che, fortunatamente, non ha fatto mancare forti emozioni da ambo le parti.

"Grande impresa alla Maratona di Milano: il keniano Edwin Koech ha vinto con il miglior tempo sul suolo italiano, 2h17'13". Sulle strade del capoluogo lombardo, nella manifestazione che si fregia dello IAAF Bronze Label, completano il podio l'altro keniano Kenneth Mburu Mungara (2h09:37) e l'etiope Abdela Godana (2h10:05).

Questa edizione ha soddisfatto ogni piu' rosea aspettativa, con 5302 runner e il tempo piu' veloce di sempre mai stabilito in Italia. Buon sesto posto per l'italianoYassine Rachik.

"Ha conquistato il podio femminile la keniota Sheila Chepkech con un tempo di 2 ore 29' 52", seguita sul secondo gradino dalla siciliana Anna Incerti con 2 ore 29' 58", dopo un testa a testa combattuto fino agli ultimi metri.

Partecipano anche tanti sportivi: gli ex calciatori Chivu, Toldo e Ambrosini, mentre gli interisti Danilo D'Ambrosio e Marco Andreolli si schierano al fianco della cooperativa Comin, per un progetto di pronta accoglienza per bambini da 0 a 3 anni allontanati dalla propria famiglia.