Daimler e Bosch, taxi autonomi entro il 2020

Daimler e Bosch, taxi autonomi entro il 2020

La rivoluzione dei veicoli a guida autonoma non accenna ad arrestarsi: la partnership avviata tra i gruppi tedeschi Bosch e Daimler ha portato all'annuncio dello sviluppo di un progetto di collaborazione sull'impiego di un sistema di guida completamente autonomo capace di consentire la circolazione di veicoli senza conducente dal 2020.

Veicoli a guida autonoma: il futuro è adesso.

Daimler e Bosch hanno sviluppato tecnologie di auto a guida autonoma in proprio e attraverso diverse collaborazioni, ma questa nuova alleanza sembra essere un passo decisamente più importante.

L'accordo raggiunto dalle due aziende punta a rendere possibile la realizzazione e l'applicazione di un sistema di guida totalmente autonomo (SAE-Level 4) con circolazione di veicoli anche senza conducente a bordo (SAE-Level 5) in ambito urbano dopo il 2020.

PROBLEMA SOFTWARE La sfida più grande è rappresentata dallo sviluppo degli algoritmi (software) necessari affiché le macchine riescano a interfacciarsi senza incertezze, e in ogni condizione, con un mondo popolato da imprevedibili umani: il tutto nell'ambiente più difficile di tutti, ossia quello urbano, dove le variabili sono più numerose.

Nello sviluppo della tecnologia per la guida autonoma, Bosch si avvale dell'aiuto dell'azienda californiana Nvidia, chiamata a sviluppare un supercomputer in grado di elaborare i dati.