Cristina D'Avena: "Mi piacerebbe duettare con J-Ax, Fedez o Fabri Fibra"

Cristina D'Avena:

I Puffi sono, per tutti noi, amici di vecchia data. Mentre Gargamella con il suo pentolone produce bloccasfere per catturare i puffi, rubare loro l'energia e diventare il mago più potente del mondo, Puffetta si imbatte in un suo simile che non appartiene al villaggio capitanato dal Grande Puffo, e che sostava proprio a ridosso di quel muro che separa le terre conosciute dai puffi dalla foresta loro proibita.

Cristina D'Avena è talmente legata ai puffi che ha lanciato addirittura, scherzando ma neanche troppo, l'idea di fondare il partito dei puffi: "Mi è venuto in mente perché ho detto che in fin dei conti quando io canto i puffi tutto il pubblico impazzisce".

Erano attesi da tempo, visto che l'annuncio del loro ritorno sul grande schermo era stato dato qualche anno fa.

L'assenza di riprese in live action, tormento dei due film Sony precedenti, è una vera liberazione, perché garantisce una sospensione dell'incredulità più solida e più fiabesca, più autoreferenziale, se si esclude il ricorso in alcuni casi a una colonna sonora dance un po' fuori registro. I Puffi - Viaggio nella foresta segreta, diretto dal regista statunitense Kelly Asbury (Gnomeo & Giulietta, Shrek 2, Spirit - Cavallo selvaggio), esce nelle sale italiane il 6 aprile distribuito da Warner Bros Italia. E nella sua semplicità, il film riesce a trasmettere un solo messaggio, ma molto chiaro, sul significato di un'appartenenza a una comunità, sul rapportarsi agli altri e sulla collaborazione, al di là degli inevitabili screzi.

Contenuti emergono anche dalla figura di Gargamella, più meschino che realmente minaccioso, ma non è tanto il suo aspetto a essere didattico per un bambino: rappresenta l'assenza di sincerità, il disprezzo per i valori più elementari.

Il risultato è quindi un film che fatica a trovare la sua identità esattamente come la sua protagonista, al quale però non si può negare il pregio dell'originalità nell'aver finalmente conferito un Girl Power alle vicende dei Puffi.

La debolezza del film, tuttavia, risiede nella sua stessa forza: le vicende raccontate ne I Puffi - Viaggio nella foresta segreta, infatti, preludono ad un seguito dalla mille possibilità, conducendo un franchise ormai ampiamente esplorato verso un futuro che già a partire da questo film fatica ad avere un target di riferimento.