Come Mowgli, ecco la bambina che viveva nella giungla

Come Mowgli, ecco la bambina che viveva nella giungla

In India, un po' come accade con Mowgli ne Il libro della giungal, una bambina è stata adottata da un branco di scimmie.

Non parlava e non parla, si trova visibilmente più a suo agio con i primati che con gli uomini che inizialmente ha accolto unendosi al coro degli animali spaventati, ma alla fine non ha fatto resistenza e si è lasciata condurre in un ospedale dove sono in corso degli accertamenti.

Bambina-Mowgli, la piccola cresciuta con le scimmie - La bambina Vi ricordate del film d'animazione Mowgli, quello con il bimbo che cresce nella giungla insieme agli animali? Alla vista degli agenti, la bimba ha cominciato a urlare insieme agli 'amici' animali. "Dopo settimane di cura - ha spiegato il medico - la sua salute è migliorata e la sua posizione è prevalentemente eretta, anche se ha frequenti scatti di ira e continua ad emettere solo suoni incomprensibili, tentando di fuggire ogni volta che vede un essere umano". No, non si tratta della sinossi di una rivisitazione cinematografica di 'Mowgli' al femminile, bensì di quanto scoperto dalle autorità indiane nella foresta dell'Uttar Pradesh.

Fisicamente sembra che, eccezion fatta per qualche carenza alimentare, la bambina di circa otto anni stia bene. Ovviamente ciò che preoccupa di più è la psiche di questa piccola malcapitata che, ovviamente, ha vissuto un enorme trauma dal quale sarà difficile riprendersi completamente. Come succede al protagonista del romanzo di Kipling, cresciuto da un branco di lupi, la piccola era ricercata da mesi. "Le scimmie l'hanno considerata una di loro, non l'hanno 'sentita' come una specie diversa". "Ma per il nostro organismo è possibile adattarsi".