Cassano: Voglio tornare a giocare

Cassano: Voglio tornare a giocare

Voglio giocare in Serie A, se viene promosso in A il Verona, devo dire che la pista mi intriga molto. Romei, che secondo me è il vero presidente della Samp, per me un pochino c'entra.

Ai microfoni del 'Secolo XIX', 'Fantantonio' svela quale potrebbe essere il suo futuro: "Sto valutando dove andare, ho un po' di situazioni in ballo, ma certamente sarà in Italia e non all'estero".

Insomma, Cassano snobba la serie B, categoria che accetterebbe solo in un caso: "Andrei all'Entella perché col presidente Gozzi c'è un rapporto molto speciale". Deduco dunque che Giampaolo non mi volesse. Voglio tornare in serie A perché so che posso ancora fare la differenza.

SAMPDORIA - "Fino al 29 ottobre del 2010 la Samp ha rappresentato tutto per me, per come sono stato trattato dopo, sono contento che la storia si sia chiusa definitivamente".

L'ex Sampdoria ha dichiarato di vedere anche l'Hellas come possibilità per il suo futuro, dove troverebbe di nuovo Pazzini come compagno di reparto: "Sono molto ottimista e sicuro al 100% che tornerò".

"Poco. La Juventus in questo campionato fa un altro sport". Era entrato nello spogliatoio il giorno del derby dicendo 'giocate come se non vi pagassero gli stipendi'. Pochi hanno il mio numero. "Cercava una mia reazione e l'ha avuta e l'ho pagata sulla mia pelle, come sempre". "No, non ho chiarito e non mi interessa chiarire". Ancora oggi mi fermano in tanti per la strada, per ringraziarmi. "Mi sa che anche loro hanno festeggiato per i miei gol". Anello di congiunzione tra allenatore, squadra e società. Quanto agli altri, che si rivedano le partite di quei tre anni e mezzo.