Cannavaro: "Tifo Napoli, ma non mi scanso"

Cannavaro:

Tesi che però sono prontamente smentite, oltre che da un messaggio di Paolo su Instagram, anche dal campo.

Dopo Altafini e Higuain, dunque, è toccato anche allex capitano del Napoli e attualmente del Sassuolo, questappellativo che racchiude il concetto di tradimento. "Una pretesa assurda, criticata dalla maggior parte dei sostenitori napoletani".

I tifosi azzurri lo accusano di aver voluto consumare la sua vendetta e di avere il dente avvelenato per non essere rimasto a Napoli. "Non ha neanche esultato ai gol del Sassuolo". L'episodio scatenante è stato un colpo di testa scambiato per un tocco di mano in area a pochi minuti dal termine. Mi dispiace solo che in otto anni di Napoli non avete capito Cannavaro che professionalità ha, fortunatamente lo ha capito il 96% dei napoletani, intervenuti subito a mia difesa. Ma vi pare che avrei dovuto dire di aver colpito la palla con la mano, quando in realtà l'ho colpita con la testa o magari avrei dovuto davvero prenderla con la mano perchè 'o napule aveva passà?

Cannavaro, tifoso del Napoli, ieri ha affrontato, professionalmente, come richiede il caso, la sua squadra del cuore ma ciò non è andato giù ad alcuni appartenenti della torcida partenopea. Due pali, una partita dominata in lungo e in largo, ma alla fine soltanto un pareggio strappato in extremis.