Camorra, Arresti oggi tra Marano, Calvizzano e Quarto: sgominato clan Orlando

Camorra, Arresti oggi tra Marano, Calvizzano e Quarto: sgominato clan Orlando

Trenta persone sono state arrestate a vario titolo per associazione a delinquere di tipo mafioso, estorsione aggravata dal metodo mafioso, traffico di stupefacenti e detenzione di armi da guerra. Un latitante a capo del clan camorristico Orlando. Caratteristica del gruppo criminale è il controllo del territorio in particolare la continua pressione sugli operatori economici; la verifica delle attività illecite autorizzate o meno che vengono compiute sui territori di competenza come il contrabbando di sigarette, il controllo di obiettivi sensibili e delle piazze di spaccio, la repressione del fenomeno della microcriminalità.

Nel corso delle indagini gli investigatori hanno ricostruito la struttura del clan Orlando, osservando la genesi di un nuovo gruppo criminale, cosiddetto, dei Carrisi e dimostrato quindi la provenienza dei profitti dell'organizzazione: estorsioni a imprenditori del territorio e controllo diretto di numerose attività commerciali ma, soprattutto, importazione dalla Spagna di notevoli quantità di hashish che venivano redistribuite sulle piazze di spaccio di Marano, Calvizzano e Quarto.

Un blitz per portare in carcere 30 affiliati al clan camorristico Orlando.

Sono la droga e le estorsioni le principali fonti che alimentano le casse dei clan camorristici. Il gruppo innesta elementi Nuvolettiani di spessore, Nuvoletta Lorenzo, figlio di Ciro, ucciso in un agguato a Poggio Vallesana, e i fratelli Sarappo Gennaro e Sarappo Mario, genero di D'Anania Gennaro.