Calcio: false cittadinanze, 300 persone coinvolte

Calcio: false cittadinanze, 300 persone coinvolte

Secondo quanto riportato da l'Ansa, infatti, sono state arrestate le due persone che gestivano queste operazioni, il dipendente comunale di Brusciano e il titolare di un'agenzia di pratiche amministrative di Terni.

Il responsabile dell'Ufficio di Stato Civile di un Comune del Napoletano e il titolare di un'agenzia di pratiche amministrative sono accusati, a vario titolo, di corruzione, falsità ideologica e materiale commessa da Pubblico Ufficiale in atti pubblici e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Tra le persone aiutate ad ottenere la cittadinanza figurano anche alcuni calciatori militanti nella massima serie italiana, francese, portoghese e brasiliana: in particolare nel Monaco, Atletico Mineiro, Palermo, Sporting Club Internacional e nel Red Bull, mentre molti altri militano nelle serie del futsal.

Pratiche false per aggirare le norme e diventare così cittadini italiani. Un numero evidentemente troppo alto che ha portato ad avviare le verifiche.

C'è anche il Palermo calcio fra le squadre coinvolte nel nuovo scandalo del calcio legato a false cittadinanza assegnate ai giocatori. Nel campionato francese il giocatore coinvolto sarebbe Boschilia, talento del Monaco. "Il calciatore in oggetto, che al momento dell'acquisto godeva già dello status di cittadino italiano, non mancherà di fare chiarezza nelle sedi opportune in merito alla propria posizione qualora fosse confermato il suo coinvolgimento nell'indagine".